Il Nuovo Ticino7. Settimanale della Svizzera italiana.

Chi siamo

Paride Pelli

“Ho sempre sognato di fare il giornalista: ho iniziato a collaborare con il Corriere del Ticino nel 1996, ancora studente, e nel 2000 sono stato assunto alla redazione sportiva dopo un’esperienza alla cronaca di Lugano. Ho coperto da inviato per lo sport due edizioni delle Olimpiadi, l’ultima nell’agosto 2012 a Londra. Dopo quella esperienza, nell’ottobre 2012 sono stato nominato responsabile della redazione online del Corriere del Ticino e del sito www.cdt.ch. Da un anno (marzo 2016) sono anche direttore incaricato del settimanale Ticino7. Il motto che ho fatto mio: “Se non si diverte il giornalista non si diverte neanche il lettore”.

Fabio Martini

Dopo aver terminato gli studi in Lettere all’Università di Pavia con una tesi in storia dell'arte, ho operato per tre anni nel settore marketing di una casa farmaceutica francese. Una bella esperienza, ma quando un’amica mi ha chiesto se ero interessato a lavorare per la casa editrice Adelphi ho subito accettato, pur sapendo che lo stipendio sarebbe stato inferiore. Da quel momento ho collaborato con molte case editrici italiane sia come redattore sia come editor e autore in ambito storico-umanistico: da De Agostini a Franco Maria Ricci, da Mondadori a Einaudi, editore per cui ho lavorato per un lungo periodo. Nel 2008 è iniziato il mio incarico come capo redattore di Ticino7. Le mie passioni? Il jazz, la letteratura americana e la storia contemporanea.

Giancarlo Fornasier

Sono entrato nel mondo delle parole scritte dopo gli studi liceali, prima con una formazione in ambito librario e in seguito con esperienze di lavoro in librerie e case editrici, sia Svizzera sia all’estero. Completati gli studi nell’ambito dei beni culturali, ho collaborato con il quotidiano bellinzonese “LaRegione” per poi approdare, nel 2008, alla redazione di “Ticino7”. Giornalista RP dal 2010, oggi divido la mia professione con la passione per la meccanica e gli sport motoristici, la musica e l’architettura. Da mettere in valigia: “Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta” (R. M. Pirsig) e “Prateria” di W. Least Heat-Moon. Dischi da salvare: “White Light/White Heat” (Velvet Underground), “Marquee Moon” (Television), “Lesson No 1” (G. Branca) e Psychocandy” (JM&C).

Seguici sui social

Le nostre rubriche