Il Nuovo Ticino7. Settimanale della Svizzera italiana.

L'edizione corrente

di Giancarlo Fornasier

Tempi perduti

Leggi l'epaper
Edizione Nr. 45 10 novembre 2017

C’erano una volta montagne di neve, almeno così ci ricordano i nostri padri. Erano gli anni del Natale sempre imbiancato, o forse sono solo leggende metropolitane e ricordi annebbiati dalla malinconia delle mezze stagioni perdute. Tant’è, oggi l’estate pare non terminare prima della festività degli Ognissanti e in Ticino non si è vista una goccia di pioggia per mesi. Nel mondo al contrario anche Ticino7 vi regala un numero tutto dedicato all’inverno: e se lo scorso fine settimana non fosse arrivata un po’ di neve a imbiancare le cime ticinesi, avremmo compiuto una scelta decisamente azzardata. Ma saremmo stati in buona compagnia: nei grandi magazzini bocce di Natale, montagne di cioccolato e alberi illuminati attendono da settimane gli occhi dei clienti. E i negozi di sport sono passati dai costumi da bagno alle ultime novità in ambito moda neve. Chi volesse fuggire al vortice della Natività e del tempo che corre, sarà ahinoi messo a dura prova anche nel 2018. Nemmeno il tempo di dire addio alla Befana che dal 10 febbraio gli studenti saranno già in vacanza per Carnevale. E vista la Pasqua anticipata, il rischio è di non aver avuto il tempo di digerire gli ultimi panettoni e le classiche frittelle che già dovremo buttarci in piscina per il gran caldo. E a stomaco ancora pieno.

Seguici sui social

Le nostre rubriche