Il Nuovo Ticino7. Settimanale della Svizzera italiana.

L'edizione corrente

di Giancarlo Fornasier

In panchina (senza palla)

Leggi l'epaper
Edizione Nr. 23 08 June 2018

Come ci ricorda Marco Jeitziner nel suo contributo dedicato ai bagni pubblici, se non amate il calcio e le birre davanti al maxischermo è tempo di mettervi il cuore in pace. Oppure prenotatevi una lunga vacanza. Ma che sia in un posto molto isolato, perché è molto probabile che la «febbre mondiale» avrà contagiato anche i luoghi più remoti del pianeta. In alternativa, e visto che il nostro cantone offre scenari e mete che in molti ci invidiano, potete sempre prendere spunto dalle suggestioni di Ely Riva e organizzarvi una serie di escursioni tra le centinaia di sentieri che segnano le nostre vallate. In questo caso meglio che vi organizziate con tenda e sacco a pelo: non è escluso che anche in capanna – oggi strutture ben attrezzate, anche da un punto di vista tecnologico – le partite si potranno vedere anche oltre quota duemila. A vantaggio di chi il pallone non lo digerisce, corre in soccorso il ciclo delle stagioni e il Solstizio d’estate: nelle prossime settimane la luce diurna sembrerà non lasciare spazio alle tenebre, un bel vantaggio per chi ama le passeggiate serali, magari a cavallo della propria bicicletta. Ebbene, Ticino7 ha pensato anche a voi: da questo numero lo scrittore Andrea Fazioli sarà ospite del settimanale con una rubrica dedicata alle panchine. Luoghi di riposo e punti di osservazione privilegiati, di sedute in legno, sasso e metallo la «Sonnenstube» è fortunatamente ancora ben fornita: Andrea ci proporrà una sua scelta, con una breve descrizione e stimolanti riflessioni. Non solo scritte e visive, ma anche sonore... Per saperne di più saltate a pagina 21.