Il Nuovo Ticino7. Settimanale della Svizzera italiana.

L'edizione corrente

di Giancarlo Fornasier

Conto su di voi

Leggi l'epaper
Edizione Nr. 2 12 January 2018

Ulule è un sito di finanziamento partecipativo creato nel 2010 in Francia, oggi con ramificazioni in Spagna e Canada. È diventata la più diffusa piattaforma di crowdfunding in Europa e, come molte altre nel frattempo sorte (anche in Ticino) permette a progetti creativi, innovativi e dedicati al pubblico di testare la bontà delle idee e di ingrandire e rinforzare il numero di persone che ne sono interessate. Con oltre 20mila progetti finanziati, più di 1,8 milioni di iscritti nel mondo e un tasso di successo del 65% nel 2017 – i concorrenti internazionali come il colosso Kickstarter o Indiegogo si fermano sotto il 35% –, Ulule mostra le enormi potenzialità della rete, quando e se questa è sfruttata in modo intelligente e mirato. Un’incursione nei loro dati (è tra i pochi siti di crowdfunding a renderli disponibili e aggiornati) conferma la professionalità di questi ragazzi, e la bontà del loro operato. I progetti che non si fermano ai «soliti» ambiti video e musicali; ne è un esempio il restauro per il Musée d’Orsay di L’atelier dell’artista, una tela di Gustave Courbet della metà dell’Ottocento (nell’immagine). Il supporto pubblico è stato talmente elevato da raggiungere il 517% dell’obiettivo prefissato: sono stati infatti raccolti 167mila franchi svizzeri sui circa 32mila richiesti. I donatori sono stati 1335; il più giovane ha 15 anni, il più anziano ben 82.